close
Menu

L'automazione della raccolta: cresce l’offerta delle nuove mietitrebbie S700

La gamma delle nuove mietitrebbie John Deere della Serie S700, composta attualmente dai quattro modelli S760, S770, S780 e S790 che implementano avanzate tecnologie intelligenti funzionali all'automazione delle operazioni di raccolta e gestione dei dati, si arricchisce di una importante new entry le cui caratteristiche sposano alla perfezione le esigenze del mercato italiano. Ad affiancare le macchine attualmente in gamma sarà infatti la nuova S785, che ne sposta ancora più in la i già eccezionali limiti prestazionali grazie a una serie di soluzioni fra cui spicca, innanzitutto, un propulsore John Deere Powertech PSS a sei Cilindri da 13,5 litri, conforme allo standard Stage IV in materia di emissioni, in grado di erogare un'eccezionale potenza massima di ben 580 CV. Al tempo stesso, il sistema di gestione intelligente del regime motore consente di ottimizzare i consumi di carburante, riducendo i giri da 2.100 a 1.600 durante il trasporto su strada. Il tutto con risparmi di carburante che possono arrivare fino al 20%.
Al nuovo propulsore è accoppiata l'evoluta trasmissione ProDrive, che permette di controllare con precisione la velocità di avanzamento su due gamme di velocità a variazione continua. È sufficiente impostare una gamma per la velocità di raccolta tipica, e l'altra per quella di trasporto; a questo punto è sufficiente premere il pulsante per la gamma selezionata e, premendo o tirando il joystick, verificare che la velocità della mietitrebbia rientri nella suddetta gamma, senza necessità di fermarsi per cambiare marcia. ProDrive offre il 64% in più di coppia all'interno della gamma di velocità rispetto a una trasmissione meccanica standard, e il 95% in più di coppia a 6,5 km/h, ossia la velocità media di raccolta, garantendo prestazioni superiori. Grazie a tali caratteristiche la trasmissione ProDrive offre velocità di trasporto su strada fino a 40 km/h, permettendo di arrivare più rapidamente a destinazione, mentre in campo eroga una coppia maggiore e, grazie alla regolazione infinita della velocità, alla trazione integrale (disponibile in via opzionale) e agli innovativi cingoli John Deere, montati sulla S785 nella versione 600DT Deluxe, consente di coprire più ettari in meno tempo e mantenere sempre la massima operatività in ogni condizione di terreno.
Al nuovo motore si affianca una tramoggia della capacità di 14.100 litri che, unitamente a una capacità di scarico pari a 135 litri al secondo, fa della S785 una macchina estremamente rapida e di eccezionale produttività, caratteristiche esaltate al massimo da tutte le novità tecnologiche di Automazione della Raccolta implementate sulla Serie 700. Fra queste si distingue l'ICA2, la nuova generazione del Sistema di Regolazione Interattiva della Mietitrebbia che semplifica ulteriormente il lavoro dell'operatore permettendogli di sfruttare al meglio le prestazioni della macchina. Dopo l'ICA, che ha migliorato svariate impostazioni della macchina come velocità di avanzamento, qualità, perdite e pulizia della granella, l'ICA2 è in grado di modificare automaticamente le impostazioni per mantenere costante il livello di produttività pre-selezionato. In base agli studi condotti dall'Università di Göttingen in Germania, l'ICA può migliorare fino al 20% l’utilizzo della capacità integrata della mietitrebbia. Presenti naturalmente a bordo tutte le più avanzate soluzioni JDLink, cuore della connettività della S785. JDLink Access consente di vedere le posizioni delle macchine e di controllarne le prestazioni quali consumo di carburante e modalità di utilizzo (tempi di inattività, di lavoro e di trasporto). Attraverso l'Accesso Remoto al Display (RDA) è possibile assistere da remoto gli operatori nella configurazione e il funzionamento della macchina. In alternativa è disponibile JDLink Connect, che rispetto alla precedente soluzione mette a disposizione il Trasferimento Dati senza Fili (WDT), che consente uno scambio di documentazione tra macchina e ufficio (ad esempio dati sulla resa, umidità).
 
In cabina, gli operatori potranno sempre contare sul nuovo joystick CommandPRO, presente su tutti i modelli della gamma, dotato di sette pulsanti programmabili per personalizzare e utilizzare velocemente le funzioni più utili. Dato che il design è lo stesso dei nuovi trattori 6230R e 6250R, i possessori di macchine John Deere avranno vita facile, mentre i nuovi utilizzatori, invece, apprezzeranno l'intuitiva codifica colori e la retroilluminazione dei comandi.
Anche la nuova S785 interpreta al meglio quella vocazione verso l'automazione che ha improntato lo sviluppo della nuova Serie 700. Grazie a 24 funzioni automatiche, di cui 11 dell'equipaggiamento base e cinque esclusive John Deere, facilmente accessibili e utilizzabili da ogni profilo di operatore, questo nuovo modello si candida a rappresentare una soluzione di agevole approccio e gestione per ogni utilizzatore alla ricerca di una macchina rapida, altamente produttiva, in grado di assicurare la massima operatività in ogni condizione di raccolta, supportata da tutte le più avanzate tecnologie di gestione e analisi.